I 5 cibi che non devono mai mancare nella dieta di un atleta

11.10.2019

Seguendo un'alimentazione sana e variegata, si sa, i benefici a livello fisico sono assicurati. Specialmente se si è degli atleti, o comunque delle persone che regolarmente praticano attività fisica, la dieta diventa un parametro fondamentale da tenere in considerazione per ottenere il meglio dalle proprie performance sportive. Partendo dal presupposto che tutti gli alimenti sani e genuini fanno bene al nostro corpo, in questo articolo andrò a descrivere i 5 cibi che non devono mai mancare nella dieta di un atleta.

Banane

Iniziamo con quello che per antonomasia è l'alimento per eccellenza nello sportivo. Deve la sua fama per l'alto contenuto di potassio (anche se in realtà ci sono alimenti ben più ricchi in questo minerale). Il potassio svolge, insieme al sodio, la funzione di regolare i livelli di pressione arteriosa. Inoltre la banana è un alimento ricco di fibre (3g su 120g di prodotto, una banana di media grandezza), di antiossidanti (come la Vit C) e di Vit B6. Le fibre sono molto importanti nel migliorare le funzioni digestive, con la loro capacità di assorbire acqua aumentando così il volume delle feci e migliorando il transito intestinale, nonché nel coadiuvare la perdita di peso, aumentando il senso di sazietà a livello intestinale. Infine la Vit B6 svolge un'importante funzione come coenzima nelle principali reazioni del metabolismo energetico.

Frutta secca

Con il termine frutta secca indichiamo una serie di alimenti di cui fanno parte anacardi, mandorle, noci, nocciole ed altri. Le arachidi vengono da molti considerati come frutta secca. In realtà le arachidi sono tecnicamente dei legumi, tuttavia presentano però dei valori nutrizionali simili a quelli degli altri frutti in questione. In particolare la frutta secca è caratterizzata da un alto contenuto di grassi, cosa che la rende un alimento ad alto contenuto energetico. Risulta quindi particolarmente indicato per quelli sportivi che praticano sport di forza e/o di endurance, che seguono regimi dietetici particolari, come la dieta chetogenica, oppure per tutti gli atleti vegetariani o vegani. Infine, grazie al buon contenuto di fibre, la frutta secca è anche molto indicata nei regimi alimentari dimagranti oltre al fatto di svolgere una forte azione antiossidante, per l'alto contenuto di Vit E.

Patate

Le patate rappresentano uno degli alimenti base per molte delle culture mondiali. Questo privilegio è dato dal fatto di essere un alimento molto economico, facile da reperire e da coltivare e soprattutto molto nutriente, per via dei suoi valori nutrizionali. Le patate sono difatti un'ottima fonte di carboidrati complessi, con una buona percentuale di fibre, nonchè un'eccellente fonte di vitamine (Vit C e B6) e di potassio (In percentuale maggiore rispetto alle banane). Inoltre visto l'alto contenuto di flavonoidi e carotenoidi, le patate svolgono anche una ottima funzione antiossidante, ed essendo inoltre naturalmente prive di glutine, possono sostituire alimenti come pane e pasta e risultano molto indicate per tutti gli atleti affetti da celiachia.

Uova

Le uova rientrano di diritto nel gruppo di elite dei "superfoods" per via dell'alto contenuto di nutrienti. Basti pensare che un uovo grande contiene all'incirca 6g di proteine, 5g di grassi (in particolare gli Omega-3, una categoria di acidi grassi essenziali i cui principali benefici consistono nel mantenimento dei normali livelli di colesterolo nel sangue e nel contribuire al normale funzionamento delle funzioni cardiache) e un'alta percentuale di Vit A ed E. Proprio per l'alto contenuto di colesterolo le uova sono state per anni associate, erroneamente, come fattore di rischio nell'aumento del colesterolo LDL (quello cattivo) a livello ematico. Molte ricerche scientifiche hanno oggigiorno smentito queste affermazioni, ribaltando la situazione a favore delle uova, descrivendolo come alimento che va, invece, ad influire positivamente nell'aumento del colesterolo HDL (quello buono). Risulta quindi possibile consumare le uova quotidianamente, specialmente da parte degli sportivi, senza particolari effetti collaterali.


Verdure a foglia verde

Multivitaminico? Col Cavolo!!! Scherzi a parte alimenti come cavolo, spinaci, bietola, rucola, indivia ed altri sono una fonte molto ricca di minerali, antiossidanti (come la quercitina) e vitamine (in particolare quelle del gruppo A, K e C) molto più efficaci ed economici della stragrande maggioranza dei comuni multivitaminici presenti sul mercato. In particolare la Vit K svolge un ruolo importantissimo come fattore di coaugulazione del sangue nonché come enzima nei principali processi di mineralizzazione delle ossa, delle cartilagini e delle pareti arteriose. Inoltre le verdure a foglia verde sono responsabili del corretto mantenimento dei valori di colesterolo a livello ematico. La cosa importante, però, è quella di evitare di cuocere o bollire queste verdure per tempi prolungati. In questo modo si andranno a perdere la maggior parte dei valori nutrizionali.

"images attribution: Freepik, Pixabay"


Ricevo a:

Frosinone: Studio Medico - Via Angeloni, 31

Frosinone: Poliambulatorio F-Medical - Via Armando Fabri, 91

Roma: Studio Podologia Dott.ssa Martina Forti - Via Tuscolana, 51 (Metro A - Re di Roma)

Contatti:

Cellulare: + 39 346 213 7260

Mail: parente.nutrizione@gmail.com

         Scrivimi e troveremo insieme una soluzione su misura per il tuo fisico